Mettiamo in Circolo il PD – Fabrizio Barca a Novellara

Un grande ospite fortemente voluto dal PD Novellara, cercato e inseguito da tempo per le sue capacità politiche e tecniche. Per il pensiero economico e la visione di “forma partito” nuova e rinnovata, per la trasparenza e l’obbiettività nella ricerca della legalità nei circoli PD romani (qui potrete trovare la mappatura completa dei circoli ), siamo lieti di comunicarvi che sabato 19 marzo in sala polivalente di via Giovanni Falcone avremo con noi Fabrizio Barca.


fabrizio_barca

(fonte wikipedia)

Figlio di Luciano Barca, si è laureato a Roma in Scienze statistiche e demografiche e ha proseguito gli studi conseguendo il Master of Philosophy in economia all’Università di Cambridge.

Esperto di politiche di sviluppo territoriale, ha insegnato Politica economica, Finanza aziendale e Storia dell’economia presso le università di Milano (Università Bocconi), Modena, Parigi (Sciences Po), Siena, Roma, Parma e Urbino. È stato quindi visiting professor con incarichi di ricerca presso il Massachusetts Institute of Technology di Boston e la Stanford University. Ha pubblicato numerosi saggi sulla teoria d’impresa, sulle piccole e medie imprese, sulla corporate governance, sulla storia del capitalismo italiano e sulle politiche regionali.

Nel 2005 l’Università di Parma gli ha conferito la laurea honoris causa in Economia Politica per i suoi meriti nel campo dell’analisi e interpretazione dello sviluppo economico italiano e dell’evoluzione della struttura produttiva, e per avere contribuito a concepire e creare il sistema istituzionale e operativo delle politiche di sviluppo territoriali in Italia.

Ha ricoperto gli incarichi di capo della Divisione ricerca della Banca d’Italia, di capo del Dipartimento per le Politiche di Sviluppo e di Coesione presso il Ministero del Tesoro, e direttore generale del Ministero dell’Economia e delle Finanze. È stato presidente del Comitato per le politiche territoriali dell’OCSE dal 1999 al 2006, e nel 2009 ha realizzato per la Commissione Europea il rapporto indipendente sulle politiche di coesione An Agenda for a reformed cohesion policy.

Dal novembre 2011 all’aprile 2013 è stato ministro senza portafoglio con delega per la coesione territoriale nel governo Monti.

L’adesione al Partito Democratico

Nell’aprile 2013 annuncia la sua adesione al Partito Democratico. In seguito rende pubblico un documento nel quale sostiene che senza una nuova forma di partito l’Italia non possa essere ben governata, intendendo così aprire una discussione in seno al partito stesso. Inizia quindi un tour in giro per il paese andando a presentare in diversi circoli il proprio documento. Nell’ottobre 2013 viene eletto nel direttivo del circolo romano del Partito democratico di via dei Giubbonari, sede storica del Partito Comunista Italiano.

A metà del dicembre 2013 ha presentato un documento collegiale, dal titolo Per un partito che sappia governare. Strumenti di lavoro, persone e relazioni, visione e metodo. Nel febbraio 2014 dà vita al progetto Luoghi idea(li), finanziato tramite crowdfunding, col quale si propone di sperimentare il “partito palestra” attraverso alcuni prototipi in cui le strutture locali del PD – i luoghi reali – si impegnino a mettere in atto nuovi metodi di azione, partecipazione, produzione di conoscenza e comunicazione.

In seguito al commissariamento del PD romano nel dicembre del 2014, il presidente Matteo Orfini ha scelto di affidare al team del progetto Luoghi Idea(li) una ricognizione sul territorio romano, una “mappatura” dei punti di forza e di debolezza dei singoli circoli della città.

Il 13 giugno 2015 ha raccontato presso la sede nazionale del PD gli esiti dei lavori dei Luoghi idea(li) e chiuso la fase sperimentale alla presenza di Matteo Orfini, al quale ha sottoposto la propostadel metodo del “partito palestra” da estendersi a tutti i circoli del PD, pubblicando un rapporto finale. Il 19 giugno all’interno della Festa romana del partito ha reso noti i materiali prodotti dal team di MappailPd al termine del lavoro di mappatura dei circoli del PD di Roma.


 

Ma Cosa vuol dire tesserarsi al PD? Che valore ha questa tessera?

Come può il Partito Democratico rinnovarsi davvero in modo concreto ricominciando ad affrontare i temi importanti di cui l’Italia ha bisogno?

 

Proprio di questo argomento, della vita e del futuro del Partito Democratico e di molti altri temi parleremo durante l’incontro

“Mettiamo in Circolo il Pd” con

FABRIZIO BARCA

Sabato 19 Marzo –  Sala Polivalente “I Nomadi” (Via Falcone, Novellara)

 

Dalle 19.30 la serata si aprirà con un Buffet offerto dal Circolo PD di Novellara e a seguire, dalle 20.45,  inizierà  il dibattito con Fabrizio Barca, interverranno anche Andrea Costa (Segretario Provinciale PD) e  Milena Saccani Vezzani (Segretaria del Circolo PD di Novellara).

2a0e36ac-b8f4-4559-81c5-53b7a93b08bf

Consiglio Comunale 4 febbraio 2016

novellara-bene-comunePer il secondo consiglio comunale del 2016 due significativi punti all’ordine del giorno (qui).

Nel primo punto si è approvato il DUP (documento unico di programmazione) che entrerà in vigore proprio quest’ anno:

Si tratta di uno strumento di programmazione strategica e operativa dell’ente locale con cui si unificano le informazioni, le analisi, gli indirizzi della programmazione. Il DUP dev’essere approvato entro il 31 luglio 2016 e prima dell’approvazione del bilancio. Nella prima sono sviluppate le linee programmatiche dell’ente. Dovranno essere infatti definiti gli indirizzi generali dei soggetti controllati e partecipati. Nel Dup strategico, inoltre, trovano spazioprogrammi di spesa, gestione del patrimonio, definizione degli equilibri economico-finanziari e di cassa, valutazioni di coerenza e compatibilità con i vincoli di finanza pubblica. Molto importante, infine, la parte che concernente all’assetto organizzativo e alla gestione del personale.

Il prossimo consiglio comunale è convocato in data 25 febbraio 2016

Novellara Bene Comune

Walter Veltroni a Novellara

Due chiacchiere con Walter Veltroni…tra politica, letteratura e cinema

Il Circolo PD Novellara ospiterà venerdì 12 febbraio, in Sala Civica (all’interno della Rocca di Novellara) alle 20.45, WALTER VELTRONI.

Giornalista, scrittore, regista e politico. Presenterà il suo ultimo libro “Ciao”, dedicato alla memoria del padre, ma sarà anche l’occasione di discutere con lui sugli scenari politici attuali, ma anche di letteratura e di cinema.

Intervista PIERLUIGI SENATORE di Radio Bruno

Una “chiacchierata” a tutto tondo quella che ci aspetta venerdì prossimo. Questo sarà il primo di una serie di eventi organizzati per il 2016 dal circolo novellarese.

Vi aspettiamo!

veltroni (1)

Marina Sereni, vicepresidente della camera, ospite a Novellara

pd-logoLunedì 14 dicembre 2015, in sala civica della Rocca di Novellara si è tenuto un importante incontro sulla legge di stabilità 2016 con l’Onorevole e vicepresidente della camera Marina Sereni. L’onorevole ha illustrato in un primo momento la fase iniziale della proposta in discussione in questi giorni sottolineando i segnali di ripresa economica che negli ultimi mesi hanno interessato il nostro paese, soprattutto nel mondo imprenditoriale e sociale “anche se piccoli, questi segnali devono essere uno stimolo per continuare, e la legge di stabilità vuole contribuire a questa crescita”dice la Sereni.

Questa legge, molto articolata, tra le altre cose prevede la riduzione fiscale per le imprese agricole (cancellazione dell’IMU agricola), per le famiglie (abolizione TASI) e per i lavoratori autonomi. Oltre a questo, la proposta di legge prevede uno stanziamento di 500 milioni di euro da investire nella lotta al terrorismo. Queste risorse saranno destinate per la polizia, la cyber security e l’intelligence e poi, un ulteriore sforzo economico sarà indirizzato verso la riqualificazione le periferie urbane delle grandi città italiane, per prevenire l’effetto banlieu francesi.

Il dibattito si è acceso poi sulla proposta di contributo di 500 euro ai giovani diciottenni con appositi vaucher, spendibili in “cultura” quali libri, dischi, cinema e teatro. Un veloce passaggio anche sulle amministrazioni locali, dove l’onorevole precisa che pesa un macigno di debito pubblico da 2000 miliardi di euro , sottolineando però, che le risorse economiche in avanzo (non utilizzabili fino ad ora per via del patto di stabilità) nel 2016 potranno essere utilizzate per nuovi investimenti (sempre nel pareggio di bilancio).

L’onorevole conclude dicendo che sono tante le leggi di riforma andate in porto, ma la loro attuazione è molto complicata per via delle resistenze di un apparato che ha paura delle novità.

PD Novellara